Cerca una parola
negli articoli
  Puoi leggere tutta la nostra raccolta
di articoli anche in quest'altra pagina
Sulla stampa...
28/01/2019
Coppa Passalacqua organico al completo
CALCIO JUNIORES: Ecco quali sono le sedici squadre partecipanti
Polemica del Marina calcio per l’esclusione dal tabellone
GROSSETO. Completato l’organico della 45ª edizione della Coppa Bruno Passalacqua di calcio. In pochi giorni il Milan club, comitato organizzatore, ha ricevuto le adesioni delle restanti quattro società che mancavano per definire le 16 che si contenderanno il trofeo che si svolgerà, per il quarto anno consecutivo, sul sintetico di via Australia da mercoledì 24 aprile a venerdì 21 giugno (sorteggio il 15 marzo alle 17).
Grosseto, Fonteblanda, Massa Valpiana, Orbetello vanno ad aggiungersi a Alberese, Albinia, Atletico Grosseto, Atletico Piombino, Aurora Pitigliano, Braccagni, Gavorrano, Invicta Grosseto, Nuova Grosseto, Ribolla, San Vincenzo e Scarlino. Oltre alle quattro grossetane, ci sono le “solite” pretendenti che partono con i favori del pronostico: Albinia, Gavorrano e Grosseto su tutte ma è probabile, come le ultime edizioni hanno confermato, che nel cammino della coppa possa esserci qualche sorpresa. Lo Scarlino è all’esordio assoluto mentre tornano dopo almeno un anno di assenza Alberese, Ribolla e San Vincenzo. Presente anche il Massa Valpiana e tutte e quattro le teste di serie semifinaliste dello scorso anno: Grosseto (vincitrice), Gavorrano, Invicta, Nuova Grosseto.
Ma la composizione della griglia delle partecipanti ha destato qualche polemica. A sollevarla è stata la dirigenza del Marina calcio contrariata dall’esclusione dalla coppa. «Il comitato organizzatore ci ha detto che siamo arriva diciassettesimi fra le richieste di iscrizione – dicono dalla società – e che non è stato possibile partecipare. Eppure credo che si potesse in pochi giorni estenderle ad altre quattro squadre e formare un gruppo da venti iscritte. Mi chiedo anche perché sia stata data l’opportunità a società del livornese di iscriversi e non a noi».
«Quali difficoltà avrebbe comportato la nostra presenza? Secondo noi nessuna – continuano – e questo provoca un grande dispiacere nella società e soprattutto nei ragazzi che si sentono presi in giro e molti dei quali hanno già chiesto di essere ceduti in prestito. Mi auguro che arrivino almeno le scuse nei loro confronti».
La protesta è arrivata prima attraverso una lettera poi a voce a Francesco Luzzetti, presidente del Milan Club, che ha subito risposto ai diretti interessati e ad Il Tirreno confermando la struttura della competizione: «Il regolamento parla chiaro chi arriva dopo la sedicesima squadra non può essere iscritto. Ci sono altre società come l’Argentario ed il Castel del Piano che si sono sentite dire no perché la loro richiesta è arrivata tardi e non hanno fatto polemiche. E poi non posso accettare squadre che vengono da fuori provincia se le loro richieste arrivano in tempo?».
«Ai dirigenti del Marina – prosegue – ho anche detto che nel caso ci fossero state alcune defezioni fra le iscritte, la società sarebbe stata la prima ad essere inserita in organico. Ma nessuna si è finora ritirata ». —

vedi l'articolo originale
Stefano Fabbroni
Letto 129 volte