Cerca una parola
negli articoli
  Puoi leggere tutta la nostra raccolta
di articoli anche in quest'altra pagina
Sulla stampa...
11/01/1966
Si decida il Comune per i campi sportivi
Il vecchio campo di via Amiata è poco per 10 squadre
RIMANDATI PER TROPPO TEMPO I LAVORI PROMESSI

Qualche mese fa nel presentare al pubblico sportivo maremmano i campio nati del calcio minore non mancammo dl sottolineare il «boom» che tale attività sportiva aveva registrato quest’anno in tutta la provincia ed in città: ben quaranta sono infatti le squadre impegnate da qualche mese al campionato provinciale di terza categoria, in quello «juniores», in quello «allievi» e dalla settimana scorsa in quello del C.S.I. (Centro Sportivo Italiano). Ed anche oggi non possiamo che sottolineare questo soddisfacente fervore che ha riportato in auge il foot-ball come ai tempi d’oro del dopoguerra quando le «squadrette» locali rappresentavano sempre un ottimo vivaio per la maggiore compagine locale. Nella sola città ben dieci sono le squadre interessate a questi campionati e purtroppo la loro attività è troppe volte, anzi sempre, tutte le domeniche compromessa dalla mancanza appunto di un terreno di gioco, regolare, così come stabiliscono i regolamenti federali.
Già è molto se il Comitato provinciale della Federazione Italiana Gioco Calcio riesce a barcamenarsi fra i due campi cittadini di via Amiata e Grosseto permettendolo, allo stadio comunale. Non si può certo disputare un campionato regolare in un campo che non è regolare.
Il vecchio campo dl via Amiata non ce la fa più a sobbarcarsi tutta la mole di attivita che sarà maggiormente pregiudicata quando riprendera l’attività della squadra dl base ball. Il campo di via Amiata deve infatti sobbarcarsi già incontri di ben dieci squadre così suddivise: Sauro, tre formazioni. Barbanella, 2 formazioni; Avanti, 2 formazioni; Grosseto, 3 formazioni. Ed oggi c’è anche il campionato del CSI con le squadre del San Francesco, del Sacro Cuore e del Convitto Vescovile; domani, come abbiamo detto, la squadra di base ball. E il campo di via Amiata. tanto caro a vecchi sportivi maremmani creperà d’infarto.
E’ insomma ora che il Comune faccia seguire da fatti concreti e tanto sbandierate attenzioni per l’attività sportiva e ricreativa con la messa in opera di lavori al già programmato campo sportivo dl via Adda.
Proprio ieri mattina abbiamo appreso una notizia di per se stessa preoccupante: nel nuovo campo dl via Monte Rosa, già spianato e pressoché pronto a poter ospitare manifestazioni sportive. sarebbe stata seminata l’erba.
Raccomandiamo, certi di interpretare il pensiero della maggior parte degli sportivi e dei giovani, all’assessore allo sport piuttosto sensibile al problemi della gioventù, di prendere seriamente a cuore la faccenda per quanto riguarda la situazione degli impianti sportivi in città ed anche nelle frazioni.
A Braccagli, infatti, il campo sportivo che interessa le due squadre di Braccagni e di Montepescali è stato dichiarato impraticabile in quanto attraversato dalla rete aerea nell’alta tensione. Occorrerà quindi vedere quanto prima di risolvere anche questa situazione in quanto fra breve i giocatori saranno costretti ad andarsene e ovviamente a ripiegare su Grosseto creando nuove difficoltà al già precario svolgimento dell’attività sportiva.
vedi l'articolo originale
Letto 244 volte